Comunicati 2014 Comunicato 2013 Comunicati 2012 Comunicati 2011 Comunicati 2010 Comunicati 2009 Comunicati 2008 Comunicati 2007
24.05.2011, in Comunicati 2011

Votazione cantonale del 5 giugno 2011

NO all’iniziativa “Per un’AET senza carbone”, SÌ al controprogetto per non mettere a rischio la competitività delle aziende

AITI e Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del cantone Ticino invitano la popolazione ticinese ad esprimere un voto ragionevole, bocciando l’iniziativa popolare “Per un’AET senza ...

Leggi tutto »

23.03.2011, in Comunicati 2011

Regio insubrica, Gottardo e relazioni con l’Italia preoccupano le associazioni economiche

Riunitesi il 16 marzo 2011, le principali associazioni economiche cantonali hanno espresso perplessità sul ruolo della Regio Insubrica e sulla decisione del Consiglio di Stato di abbinare la funzione di Segretario della Regio Insubrica a quella di Delegato del Cantone per i rapporti transfrontalieri.


CS_ ass economiche_ 23 marzo 2011 .pdf

Leggi tutto »

09.02.2011, in Comunicati 2011

Un ruolo strategico per la promozione economica cantonale

Nella loro prima riunione del 2011, le principali associazioni economiche cantonali – l’Associazione bancaria ticinese (ABT); l’Associazione industrie ticinesi (AITI); la Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del cantone Ticino (Cc-TI); la Camera ticinese dell’economia fondiaria (Catef) e la Società impresari costruttori sezione Ticino (SSIC-TI) – hanno discusso nuovamente attorno all’assetto della promozione economica cantonale.

L’annunciata riorganizzazione del servizio è un elemento che deve inserirsi pienamente in una logica di rinnovamento della politica di promozione del territorio cantonale e che ...

Leggi tutto »

31.01.2011, in Comunicati 2011

Votazione federale del 13 febbraio 2011: NO all’iniziativa sulle armi

In vista della votazione federale del 13 febbraio sull’iniziativa popolare, l’Associazione industrie ticinesi esprime il suo NO all’iniziativa popolare “Per la protezione dalla violenza perpetrata con le armi”.

L’iniziativa popolare in votazione il 13 febbraio vuole sostituire il sistema attuale di autorizzazione e di controllo delle armi, introducendo l’obbligo di depositare tutte le armi militari presso l’arsenale. Inoltre, un registro ...

Leggi tutto »

13.01.2011, in Comunicati 2011

Soluzione in vista per uno dei problemi esistenti fra Svizzera e Italia.

Concerne le autorizzazioni doganali per il passaggio alla frontiera di personale alla guida di automobili di proprietà di imprese svizzere. Le principali associazioni economiche cantonali esprimono soddisfazione per la soluzione di un problema che da tempo causa costi e disagi a molte imprese ticinesi.

Le principali associazioni economiche cantonali, ABT – Associazione bancaria ticinese; AITI – Associazione industrie ticinesi; Cc-TI, Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del cantone Ticino; ...

Leggi tutto »

20.12.2010, in Comunicati 2010

I problemi causati dalle black list italiane. Nuovi impulsi per la promozione economica

Nella loro recente quanto tradizionale riunione volta a discutere argomenti di attualità e temi di più lungo respiro importanti per l’economia cantonale, le principali associazioni economiche del cantone Ticino hanno tematizzato in particolare le conseguenze derivanti dall’inserimento della Svizzera nelle „liste nere“ italiane e la necessità di dare un nuovo forte impulso alla promozione economica del cantone Ticino.

Da alcuni mesi a questa parte l’Associazione bancaria ticinese (ABT); l’Associazione industrie ticinesi (AITI); la Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del cantone Ticino (Cc-TI); la Camera ...

Leggi tutto »

06.12.2010, in Comunicati 2010

Trattative salariali di fine anno: la situazione economica resta difficile, priorità al mantenimento dei posti di lavoro

La ripresa economica in atto nel corso del 2010 è fragile e sarà probabilmente seguita presto da un rallentamento congiunturale. La priorità dell’economia ticinese resta dunque fissata sulla salvaguardia dei posti di lavoro. Eventuali aumenti salariali per il 2011 non potranno che essere riconosciuti dalle imprese singolarmente e in base al merito.

Il 2010 ha fatto segnare una ripresa congiunturale di cui hanno beneficiato diversi rami del comparto industriale. Tuttavia si tratta in massima parte solo di un recupero sul difficilissimo 2009, caratterizzato da un crollo degli ordinativi e dei ...

Leggi tutto »

08.11.2010, in Comunicati 2010

Chiaro sostegno alla competenza e alla flessibilità nell’apparato pubblico

L’Associazione industrie ticinesi (AITI) sostiene la revisione parziale della Legge sull’ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti (LORD) e della Legge sugli stipendi degli impiegati dello Stato e dei docenti (LStip) in votazione il prossimo 28 novembre.

Si tratta di un progetto atteso che regola in modo più flessibile sia il rapporto del pubblico impiego, sia l’aumento di salario per i funzionari dello Stato, senza stravolgere in alcun modo il rapporto fra lo Stato e i suoi collaboratori, ...

Leggi tutto »

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 »
 
 
Su

Username o email:

Password:

cancella testo (antispam)


Ricordami

Password dimenticata?