Salario minimo: dibatti alla RSI con Stefano Modenini

Nel giugno del 2015 i cittadini ticinesi approvano l’iniziativa de I Verdi “Salviamo il lavoro in Ticino” che prevede di un minimo salariale dignitoso. L’iniziativa non è ancora realtà. Che cosa sta succedendo ? E quali sarebbero le conseguenze dell’introduzione di un salario minimo sull’economia ticinese, sul numero di frontalieri, sulla parità di stipendi fra donne e uomini, sulla socialità?

Stefano Modenini, direttore di AITI, ha partecipato al dibattito portando all’attenzione degli ascoltatori numerosi interessanti spunti di riflessione.

Qui è possibile rivedere la puntata.